Facebook  Youtube 

Un Paese a Sei Corde

c/o La Finestra sul Lago Associazione Culturale

lafinestrasullago(at)libero.it

Tel. +39 0322 96333


Recen-storia da Guardabosone

31/07/2021

Eleonora Strino ed Emanuele Cisi

ELEONORA STRINO e EMANUELE CISI
Guardabosone - 31 luglio 2021

La pioggia che in quest’ultimo giorno di luglio ha bagnato Guardabosone, ha costretto gli organizzatori a spostare UN PAESE A SEI CORDE all’interno della sala parrocchiale, regalando al concerto di stasera un ché di surreale. Il piccolo palco rivestito in legno, la musica di Charlie Parker, una Gibson del secolo scorso, ci hanno fatto fare un salto indietro nel tempo, come in un film. Non fosse stato per le mascherine indossate dai presenti, avremmo fatto fatica a pensare di essere nel 2021. Ma su quel piccolo palco da oratorio, c’erano due musicisti di prim’ordine: Eleonora Strino, con il suo fresco entusiasmo abbracciato ad una bellissima Gibson d’antan, ed Emanuele Cisi, con la sua imponente bravura che lo ha reso un mito del sax nel panorama jazz italiano. E non solo. Durante la pandemia si sono divertiti a rielaborare la musica di Charlie Parker per chitarra e sax e il risultato è la musica che stasera ha fatto gioire molti intenditori. Forse il bebop non è per tutti di facile ascolto e, di tanto in tanto, la chitarra poteva sembrare un po’ sola e astratta a chi non conosceva già i brani, ma subito il sax, morbido e potente di Emanuele Cisi, riportava su tutti la magia di una musica sofisticata ed avvolgente. Le spiegazioni di Cisi, poi, hanno saputo presentare al pubblico queste sonorità, a volte complesse, a volte sensuali, come in Laura e Barbados. Eleonora chiacchierava con ardore e faceva un po’ da contraltare al compassato Emanuele, ma insieme facevano risuonare di applausi entusiasti la piccola sala. Brano dopo brano, il loro affiatamento aumentava sempre più, riscaldato dal calore dei presenti, mentre fuori la pioggia si era concessa una piccola pausa. Così il tempo è volato ed è arrivato il termine del concerto, mentre dalla platea arrivavano le richieste di un bis. Felici, i musicisti non si sono fatti troppo pregare e di bis ce ne hanno regalati addirittura due, attingendo sempre dalla grande produzione di Charlie Parker, scatenandosi tra ritmi allegri e assolo virtuosi. Grandi applausi hanno salutato la fine della serata. Fuori di qui, si tornava nel presente, con la pioggia battente di fine luglio, a 101 anni dalla nascita di Charlie Parker e della sua musica.

Patrizia & Mauro Gattoni





Un Paese a Sei Corde
P. Iva 01846330031