Facebook  Youtube 

Un Paese a Sei Corde

c/o La Finestra sul Lago Associazione Culturale

lafinestrasullago(at)libero.it

Tel. +39 0322 96333


RECENSTORIA 10 OTTOBRE

23/10/2020

Federica Artuso per Chitarra Femminile Singolare

FEDERICA ARTUSO
Gravellona Toce - 10 ottobre 2020

In questo anno così strano e complicato, UN PAESE A SEI CORDE Master è arrivato ad abbracciare anche un po’ d’autunno, ospite dell’Ottobre Culturale Gravellonese 2020. Lo ha fatto in compagnia di una chitarrista originale ed elegante che il nostro festival ci aveva fatto conoscere già qualche anno fa: Federica Artuso. Minuta e splendente nel suo abito color bronzo. Mancina, un dettaglio di cui quasi nemmeno ci si accorge, catturati dalla sua grazia, dalle sue dita che correvano leggiadre sulla sua splendida chitarra ottocentesca, con cui ha aperto il concerto. Un concerto tutto al femminile dedicato a grandi autrici e chitarriste da tutto il mondo e da varie epoche. Nella parrocchiale di S. Pietro, davanti ad un pubblico rarefatto dai distanziamenti anti-covid, sono così risuonate le note delicate e fresche di Madame Sidney Pratten, insegnante della Casa Reale Inglese, e le Belliniane, con la loro intensa base operistica, di Emilia Giuliani, figlia del ben più noto Mauro. Tutte interpretate con la garbata intensità della Artuso, che ha saputo presentarci ogni brano ed ogni autrice con piccoli racconti che ce le hanno rese vive e presenti davanti a noi, grazie anche alla galleria di ritratti che facevano da sfondo. Donne incredibili e quasi sconosciute, come Mrs Knoop, prima endorser della Martin, che nella sua vita americana ha raccontato in musica una Spagna, la sua Spagna, dal sapore più europeo. Il pubblico incantato ha applaudito con grande entusiasmo questa prima parte di concerto, in attesa della seconda dedicata a musiciste del novecento a cui Federica Artuso ha offerto la voce di una chitarra più moderna, del 1929. meravigliosa. Attraverso le sue abili mani appassionate, abbiamo fatto la conoscenza di Paquita Madriguera, pianista che ha però dedicato un brano, Humorada, al marito Segovia, così come abbiamo ascoltato un altro brano scritto per il marito, stavolta dalla straordinaria Ida Presti. Fino all’argentina Maria Luisa Anido, che si è conquistata un posto speciale nel cuore della Artuso. Della sua musica, Federica ci ha fatto ascoltare una selezione variegata, fatta di trascrizioni di autori classici, melodie della tradizione popolare messicana e argentina, oltre che di composizioni originali di grande estro. E in questo tripudio di femminilità musicale, il pubblico ha premiato il talento di Federica Artuso con grandi applausi che non volevano lasciarla andare senza un bis. E lei non ci ha delusi, regalandocene uno dedicato ad un uomo, Manuel Maria Ponce, ma dal titolo femminile: La Valentina. Delizioso, per augurare a tutti una buona notte in armonia. Come solo le grandi donne sanno fare.

Patrizia & Mauro Gattoni


 





Un Paese a Sei Corde
P. Iva 01846330031