Facebook  Youtube 

Un Paese a Sei Corde

c/o La Finestra sul Lago Associazione Culturale

lafinestrasullago(at)libero.it

Tel. +39 0322 96333


Duo Eterna

15/08/2019

Paolo De Stefano e Luigi De Leo

DUO ETERNA
Paolo De Stefano & Luigi De Leo
Santuario Madonna del Sasso - 15 agosto 2019

E poi rieccoli qui, come se il tempo non fosse mai passato. In un’epoca così forsennatamente social come la nostra, può sembrare strano trovarsi a chiedersi all’improvviso che fine abbiano fatto musicisti applauditi in passato. Eppure succede. Ma UN PAESE A SEI CORDE è come una grande madre a cui tutti fanno riferimento e presto o tardi vogliono tornare. Ed è così che davanti all’altare del Santuario della Madonna del Sasso, sospeso sopra il lago d’Orta, abbiamo ritrovato Paolo De Stefano e Luigi De Leo, il DUO ETERNA. Non fosse per qualche filo grigio nella barba di De Stefano, sembrerebbe un salto nei bei ricordi del passato di qualche edizione fa. Un’altra chiesa - con un nuovo parroco - e un nuovo repertorio, per un pubblico nuovo. Impeccabili, nel loro abbigliamento nero e impostazione classica, a offrirci un bel Preludio fresco e allegro ispirato alla musica di Pat Metheny, tanto per cominciare spiazzando chi si aspettava il solito concerto. Davvero originale il programma del Duo Eterna, imperniato sulle belle composizioni di Paolo de Stefano, deliziosamente inframmezzate da straordinarie trascrizioni di brani difficilmente ascoltabili altrove. Come il Chorinho allegro e scanzonato di Gianluca Fortino. Come Sete Aines di Egberto Gismonti nella rivisitazione di Sérgio Assad, suonata ad occhi chiusi per lasciarsi trasportare dal ritmo gioiosamente ipnotico. Il pubblico che ha riempito il Santuario per l’ormai consueto concerto di Ferragosto, ha applaudito a lungo i due chitarristi, affascinato da questa musica fuori dal tempo e dagli schemi. Una musica raccontata da De Stefano con la sua simpatia discreta e un po’ timida e accompagnata dal grande talento esecutivo di Luigi De Leo. E dopo l’ultimo dei quattro movimenti di Gli Elementi - Aria, La Danza del Fuoco, Acqua, Suoni della Terra -, scritto da Paolo De Stefano, il fragore degli applausi ha espresso tutto l’entusiasmo dei presenti. Un bis, allora, per salutare questa bella serata, pescando dal repertorio del loro mentore Sérgio Assad due brani tratti nientemeno che dalla colonna sonora di un film giapponese. Leggeri, delicati, come l’aria fine del cielo sopra il lago d’Orta. Qua fuori.

Patrizia & Mauro Gattoni


 





Un Paese a Sei Corde
P. Iva 01846330031